Your browser (Internet Explorer 7 or lower) is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this and other websites. Learn how to update your browser.

X

Benvenuti

Sul portale della parrocchia di Bedano, Gravesano e Manno potete trovare informazioni sulle diverse attività parrocchiali.


Care sorelle e fratelli,
lasciatemi anzitutto esprimervi la mia vicinanza e l’assicurazione del ricordo nella preghiera in questo momento particolare che stiamo vivendo.

La situazione è difficile e richiede provvedimenti straordinari che limiteranno il nostro modo abituale di vivere la nostra quotidianità anche per quanto riguarda la fede.

Impegniamoci tutti a prendere sul serio quanto c’è richiesto di fare e così facendo riusciremo a sconfiggere il Coronavirus.

Non lasciamoci, però, prendere dal panico o dal pessimismo, ma sfruttiamo a nostro favore questa nuova situazione che ci offre del tempo libero inaspettato. Usiamolo per dialogare di più in famiglia; per mettere mano a tutti quei grandi o piccoli lavoretti che abbiamo sempre rimandato per mancanza di tempo; per leggere un bel libro. Anche se non ci sarà la possibilità di partecipare alla messa, la Parola di Dio è sempre a disposizione. Sfruttiamo questa l’occasione per aprire la Bibbia e iniziare a leggerla (se non avete una Bibbia a casa, potete cercarla su internet). La preghiera personale e famigliare non richiede luoghi o momenti particolari e allora, proprio in questo periodo di Quaresima, approfondiamola e intensifichiamola.

Non dimentichiamoci di farci presenti con una telefonata a chi potrebbe trovarsi in difficoltà a causa delle restrizioni entrate in vigore e potrebbe sentire il peso della solitudine.
Auguro a ciascuno di voi di saper cogliere il meglio da questa situazione e di uscirne più forti e consapevoli che solo uniti si vince.

Invoco su tutti la benedizione di Dio.
don Massimo
 
Di seguito le nuove disposizioni:

  1. Le Messe e tutte le funzioni religiose con il concorso dei fedeli sono sospese.
  2. Tutti i fedeli sono dispensati dall’obbligo di soddisfare al precetto festivo.
  3. Le chiese rimangono aperte per la preghiera personale, osservando le disposizioni igienico-sanitarie dell’Autorità civile e mettendo in atto le misure necessarie a garantire il raccoglimento.
  4. Per quanto riguarda i funerali, si osservi quanto segue:
    – in caso di sepoltura ci si limiti a un momento di preghiera al cimitero, in forma strettamente privata e nel rispetto delle indicazioni dell’Autorità civile;
    – in caso di cremazione: a) ci si limiti a un momento di preghiera al crematorio, in forma strettamente privata e nel rispetto delle indicazioni dell’Autorità civile; b) se l’accesso ai crematori è impedito, si scelga un momento di preghiera al cimitero quando viene data sepoltura alle ceneri, in forma strettamente privata e nel rispetto delle indicazioni dell’Autorità civile;
    – le veglie funebri, la preghiera del rosario con convocazione pubblica nella casa del defunto o nelle camere mortuarie sono sospese. Il Parroco si renda disponibile a visitare i congiunti, vivendo con loro un momento di preghiera. Assicurerà loro la celebrazione dell’Eucaristia a suffragio del defunto nelle predette modalità (cfr. punto 1);

Queste misure entrano in vigore a partire dalla mezzanotte di oggi, sabato 14 marzo, e si applicano sino a nuovo avviso, riservate ulteriori comunicazioni da parte delle competenti Autorità.
 
Al seguente link è possibile scaricare la lettera di mons. Vescovo Valerio Lazzari per questo difficile momento: Lettera a tutti i fedeli